L’ULTIMA MARCIA

Giovedi 25, Venerdi 26, Sabato 27 Gennaio ore 11,00

Uno degli episodi meno indagati nella storia dell’Olocausto riguarda la fuga forzata, nel 1945, dei prigionieri dai lager prossimi ad essere liberati dalle truppe alleate. Sotto la minaccia costante di un’esecuzione sul posto da parte delle SS, gli ebrei furono costretti a marciare per centinaia di km, sfiniti dalla fatica e da tormente di neve che si abbattevano sul loro cammino. Tragedia nella tragedia immane della Shoah le famigerate ‘marce della morte’ rappresentano il capitolo conclusivo dell’abominio nazista. Ne ‘L’ultima marcia’ le voci delle vittime, accompagnate dalla musica dal vivo, si intrecceranno tra loro cercando di rendere la lotta per la vita che ognuno tentò di combattere spesso, purtroppo, incontrando solo la fine dei propri giorni.

con

Marta Chessa, Marco Demurtas, Stefano Dionisi, Emanuele Floris, Alessio Pedoni

clavicembalo Matteo Taras

contributi video Alessio Pedoni

disegno luci Marcello Cubeddu

regia Emanuele Floris

 

La lettura andrà in scena presso la Sala Concerti del Teatro Verdi, che ha una capienza di 99 posti. Il termine dello spettacolo è fissato entro le 12,30.

Lo spettacolo è dedicato ai ragazzi dai 13 anni in poi.