Luciana Savignano

9 SETTEMBRE ORE 21:00

Icona assoluta di uno dei balletti più conosciuti e amati della letteratura coreografica del ‘900, Luciana Savignano delizierà il Teatro Verdi, nel ‘Bolero’ riletto e rivisitato dalla giovane regista e coreografa Milena Zullo.

”Il ‘Bolero’ è stato il leit-motiv di tutta la mia carriera artistica – dichiara Luciana Savignano- Un balletto che ho molto amato. Ogni volta sempre diverso. Uno stimolo per rinnovarlo e rinnovarmi. Ma con Milena Zullo sono entrata in una dimensione nuova. Un’offerta, la sua, che non potevo rifiutare. Ho osato, mi sono fidata di lei. Nessun confronto con l’assolo di Béjart, espressione di un erotismo molto più intimo, anche se non c’è nulla di irriverente, di sfrontato, di sfacciato in quel piccolo capolavoro”. 

Una delle muse assolute della danza italiana nel mondo con la sua grazia, forza e determinazione in uno spettacolo contro ogni sorta di violenza e sopruso, per ricordare, la spesso dimenticata, infamia dei femminicidi.

Lo spettacolo sarà impreziosito dagli interventi di Massimo Zannola, intenso e sensibile interprete a cui saranno affidate le voci delle vittime e dei carnefici.